Premi "invio" per passare al contenuto

Webinar Diritti di cittadinanza, Coesione Territoriale e Programmazione dei Fondi Strutturali 2021-2027

RIVEDI IL WEBINAR

Garantire condizioni di vita e di lavoro più elevate ed eque, sono le sfide più importanti che il nostro Paese e l’Europa si troveranno a fronteggiare nei prossimi anni, anche in ragione degli impatti negativi determinati dalla pandemia da Covid-19. In questo ambito, la politica di coesione è una componente fondamentale per intervenire in maniera concreta soprattutto in quelle aree dove maggiore è il deficit di cittadinanza e di coesione sociale ed economica.

I diritti di cittadinanza rappresentano bisogni insopprimibili da soddisfare in ogni luogo, a partire dalle aree dove la loro dotazione è più carente e di minore qualità. Solo garantendo ai cittadini effettive opportunità di godere di servizi di base è possibile invertire il trend di rarefazione demografica registrato in molte aree del Mezzogiorno e, nel contempo, riattivare economie locali e occasioni di lavoro, consolidando e allargando i nuclei di rigenerazione presenti in diverse comunità locali.

L’attuale fase di negoziato con la Commissione Europea per la gestione dei fondi strutturali europei 2021-2027 e del REACT-UE, rappresentano un momento cruciale per dare concretezza a queste politiche che se ben pianificate, a partire da quanto realizzato in questo ciclo di attuazione, possono rappresentare un fattore di investimento per la crescita, l’occupazione e la coesione territoriale.

Gli investimenti sociali generano in prospettiva ricadute economiche e sociali in termini di incremento dell’occupazione, migliori condizioni generali di salute, migliore livello di istruzione, diminuzione della povertà e dell’esclusione sociale, ecc. Inoltre, essi apportano più benessere e prosperità ai singoli, oltre a favorire nel contempo la ripresa economica, garantendo una forza lavoro meglio qualificata e un’accresciuta produttività. Tali investimenti, in particolare, quando promuovono la crescita sostenibile, possono contribuire a rafforzare le qualifiche e le competenze dei cittadini e a migliorare le loro opportunità nella società e nel mercato del lavoro, nonché a stimolare l’economia.

Per garantire un impiego efficiente di queste risorse è necessario sin da subito definire specifici programmi d’azione e tabelle di marcia serrate, così come è indispensabile allargare il confronto chiamando a raccolta istituzioni, parti economiche e sociali, esperti e cittadini.

Il Webinar, che è realizzato nell’ambito delle attività del laboratorio meridianalab, vuole rappresentare un’occasione per mettere intorno ad un tavolo esperti e policy maker e delineare una ipotesi di lavoro da sviluppare nei prossimi mesi.

ISCRIVITI ALL’EVENTO SU GOTOWEBINAR

SCARICA IL PROGRAMMA

Commenta per primo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *