Press "Enter" to skip to content

Global Gateway. Persone e Pianeta in una connessione sostenibile e affidabile

Il mondo del dopo Covid, delle crisi energetiche e delle guerre di aggressione cerca dimensioni sostenibili e affidabili nelle quali promuovere connessioni intelligenti, pulite e sicure nei settori digitale, energetico e dei trasporti e per rafforzare i sistemi sanitari, di istruzione e di ricerca. Nasce da qui il Global Gateway, una nuova strategia europea per promuovere connessioni  in tutto il mondo in linea con gli interessi e i valori dell’UE: Stato di diritto, diritti umani e  norme e standard internazionali.

La Comunicazione risale già a gennaio 2021, ma in questi giorni torna alla carica perchè la Commissione avvia la pianificazione di nuovi investimenti intelligenti, puliti e sicuri in infrastrutture di qualità capaci di collegare in modo sostenibile beni, persone e servizi in tutto il mondo, nel rispetto dei valori democratici e standard elevati e attraverso buona governance e trasparenza.

La strategia Global Gateway è una strategia per la neutralità climatica volta ad accelerare lo sviluppo sostenibile e la ripresa, creare crescita e posti di lavoro inclusivi nonché favorire la transizione verso un’economia mondiale più pulita e circolare. Essa è incentrata sulla sicurezza, infatti,  la disponibilità di infrastrutture sicure è alla base della resilienza dell’economia mondiale e delle catene di approvvigionamento, siano esse digitali, sanitarie, dei trasporti o dell’energia.

La strategia del Global Gateway si propone inoltre di catalizzare gli investimenti del settore privato, combinando le risorse dell’UE, dei suoi Stati membri, delle istituzioni finanziare e delle finanze pubbliche multilaterali al fine di attrarre capitali privati.

La strategia sarà attuata attraverso un approccio Team Europa, che riunisce l’UE e gli Stati membri con le loro istituzioni finanziarie e di sviluppo, comprese la Banca europea per gli investimenti (BEI) e la Banca europea per la ricostruzione e lo sviluppo (BERS). Essa mira inoltre a mobilitare il settore privato per al fine di stimolare gli investimenti per un impatto trasformativo.

La strategia Global Gateway si avvale dei nuovi strumenti finanziari del quadro finanziario pluriennale dell’UE 2021-2027, in particolare lo strumento di vicinato, cooperazione allo sviluppo e cooperazione internazionale (NDICI – Europa globale), lo strumento di assistenza preadesione (IPA) III, Interreg, InvestEU e Orizzonte Europa, il programma dell’UE per la ricerca e l’innovazione, puntando a mobilitare investimenti fino a 300 miliardi di euro.

In particolare, il Fondo europeo per lo sviluppo sostenibile Plus (EFSD+), il braccio finanziario dello strumento NDICI – Europa globale, metterà a disposizione fino a 135 miliardi di euro per investimenti garantiti destinati a progetti infrastrutturali tra il 2021 e il 2027. Fino a 18 miliardi di euro saranno messi a disposizione in forma di sovvenzioni provenienti dal bilancio dell’UE. Le istituzioni finanziarie e di finanziamento dello sviluppo europee dispongono di un volume di investimenti programmato fino a 145 miliardi di euro.

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *